Castel Guelfo di Bologna

Collocato all’estremità del comprensorio imolese, il Comune di Castel Guelfo di Bologna occupa una striscia di territorio lungo la sponda sinistra del fiume Sillaro. A sud è compreso tra i Comuni di Imola, Dozza e Castel San Pietro Terme e a nord confina con il Comune di Medicina.

Il centro storico di Castel Guelfo conserva la sua fisionomia tardo-medievale e l’antico impianto rettangolare.

Attraverso il Borgo si accede al centro storico racchiuso dentro le Mura e i Torrioni, dove spiccano il palazzo Malvezzi-Hercolani, fatto costruire da Virgilio Malvezzi nel 1448, quando ottenne la Signoria di questa terra, con un grazioso cortile a due ordini di portici, restaurato ed oggi sede municipale e il palazzo del Podestà, attualmente adibito ad abitazioni ed attività commerciali, edificato intorno alla metà del XV secolo.

Il Cassero, un tempo unica porta di accesso al castello e torre di difesa, domina l’entrata del centro città e oggi è la torre dell’orologio, chiamata “Campanazzo”.

La Chiesa parrocchiale situata al centro della via Gramsci, fu edificata sui disegni del famoso architetto Angelo Venturoli. Dalla piazza triangolare, denominata “Il Borgo” si apre Via Stradone, lungo viale alberato rettilineo, affiancato dalla recente ciclopedonale dei Tigli.

Oltre agli edifici di interesse storico, Castel Guelfo è conosciuta anche per il grande complesso commerciale “The Style Outlets”, che ospita molteplici negozi e iniziative pensate per il coinvolgimento delle famiglie e visitatori.

Un borgo molto attivo e ricco di iniziative

Sagra del Vino e della Ciambella a Castel Guelfo di Bologna

Un evento istituzionale che si celebra l’ultimo fine settimana di giugno e che esalta il profumo dei vini del territorio con degustazione offerta da cantine locali, accompagnata dalla tradizionale ciambella, preparata con una ricetta di oltre settecento anni.

E’ una manifestazione che attraverso mostre, musica, concerti, spettacoli, balli, stand gastronomici, artigianato e mercato va alla riscoperta della cultura e delle tradizioni locali. Ai piedi delle Mura e dei quattro Torrioni, il Vino e la Ciambella sono i protagonisti indiscussi, che distribuiti ai visitatori, regalano momenti di convivialità e piacere.

Durante i tre giorni di Sagra non mancano nel Palazzo Malvezzi Hercolani le mostre artistiche, l’open day del deposito archeologico, a cura di Laboratori Storici e Soprintendenza Archeologica per l’Emilia-Romagna. Per ogni tradizione che si rispetti, non può mancare l’esaltazione dei sapori della tavola, con la promozione e la valorizzazione dell’enogastronomia d’eccellenza, a cura delle Associazioni del territorio.

Clicca qui per il programma 2023 completo.

Sere d’Estate

Rassegna estiva che intrattiene grandi e piccini durante i mesi estivi con spettacoli, musica dal vivo e intrattenimenti culturali ambientati in differenti location.

Il giardino della Biblioteca comunale ospiterà due rassegne estive: Festival Strade e Cinema in tour, sei appuntamenti sotto le stelle, organizzati con la collaborazione della Cooperativa Il Mosaico, Officina Duende e Il Nuovo Circondario Imolese.

La sede comunale farà poi da cornice a Emilia Romagna Festival e Palazzo Malvezzi in musica, esperienze che faranno incontrare persone e luoghi storici al tempo di musica.

Infine, la centralissima Piazza XX Settembre ospiterà concerti dal vivo.

Quest’anno la rassegna si svolgerà dal 9 giugno al 9 settembre 2023. Per visualizzare il programma clicca qui

Colori e Sapori di Natale

Un clima accogliente e ricco di addobbi, luci e colori invade il centro storico dalle 10.30. I bambini delle scuole intonano canti e poesie e possono portare la loro letterina nella casetta di Babbo Natale, allestita in Piazza XX Settembre. Santa Claus arriverà accompagnato dai suoi fedeli Elfi e accoglierà tutti i bambini seduto sul suo grande trono. Mostre, mercatino a tema, cioccolata e degustazioni faranno a contorno alla domenica precedente il Natale.